Kung Fu Yi Quan

condotto da Diego Beni

 

secondo il metodo YI QUAN della BYTC (Beijing Yiquan Training Center)

 

Orari 

corso KUNG FU-YI QUAN level 3: mercoledì 19.45-21.15

inizio 18 settembre 2019

corso KUNG FU-YI QUAN level 2: venerdì 18.00 - 19.30 

inizio 20 settembre 2019

open week 04 ottobre 2019 dalle 18.00 alle 19.30

1/4

Lezione di prova gratuita

 

Costo:

90€ bimestrale una volta a settimana (8lezioni)/ 80€ riduz. studenti
150€ bimestrale due volte a settimana (16 lezioni) / 140€ riduz. studenti
160€  quadrimestrale una volta alla settimana (16 lezioni)

200€ bimestre tre volte a settimana

150€ carnet 10 lezioni

 

 

INFO

Diego Beni 340-1547673 MAIL: diegobeni@libero.it

Genè5:  370-3294250     

genecinque@gmail.com

Dopo aver iniziato il lavoro di base del metodo YI QUAN con il corso base di Tai Chi e Chi Kung, si può proseguire con il corso di Kung Fu dove le tecniche di Yi Quan renderanno il corpo piu preparato per la scoperta della parte piu marziale di questa arte.
Un metodo di Kung Fu completo che utilizza le conoscenze di qi gong che ha dato origine alla maggior parte degli stili interni cinesi come pa kua, xing yi, tai chi, wing chun e ba ji quan.
Si è guidati passo passo alla scoperta delle cosidette forze interne del corpo che viene poco a poco riequilibrato e rinforzato in direzione di quello che viene chiamato "corpo unico" o "corpo d'acciao" secondo il linguaggio dell'alchimia interna taoista.
Lo stile Yi Quan viene anche definito "boxe spontanea" e per questo si dà una grande importanza ad una serie di esercizi a coppia, di preparazione al combattimento, che viene chiamata Tui Shou e di cui segue una breve descrizione tratta dal sito del Master Davide De Santis della BYTC.

Il TuiShou è una sorta di TaiJi di coppia, nel TaiJi si studiano le forze di pieno e vuoto nel proprio corpo mentre nel TuShou si sperimenta il pieno e vuoto nei movimenti con un compagno, ambedue le parti si scambiano dei messaggi e stimoli elettrici che danno origine al movimento reattivo, bisogna entrare in simbiosi con il patner prima di decidere le sorti e il futuro immediato delle gesta d'azione perennemente mutevoli.
Nel TuiShou non si ha una scelta di movimento ma si e’indotti a fare quel movimento. Bisogna comprendere le decisioni dell'avversario ancora prima che questo le compia, ed è per questo che anche il TuiShou rientra nello studio di sviluppo delle arti di evoluzione e benessere, perché sviluppa la sensibilità, la reattività e soprattutto insegna a vivere l'immediato presente spesso discontinuo.
L’adattamento è la prima qualità del praticante del TuiShou, adattamento e mutevolezza delle idee, degli schemi non più schemi, dei movimenti dettati “dall’istinto lavorato”.

Come nel TaiJi, anche i movimenti del TuiShou appaiono tanti e svariati ma l'esperto non pensa alla quantità dei movimenti, né tantomento ci mette attenzione, deve difatti eseguire i vari spostamenti come se fossero un unico movimento, un movimento che parte dalla pancia, dal DanTian, non ci deve essere interruzione tra i cambi repentini di forza e velocità, le energie si muovono all’interno del corpo facendo sì che il corpo si muova che un drago, un'aquila, un orso, un serpente …. Ci sono molti modi di muovere le energie nel corpo e praticare il TuiShou, da quello prettamente salutare, dove si impara a scaricare a terra le spinte dell'”avversario” facendo una sorta di massaggio agli organi e lavorando sulle vertebre, fino ad arrivare ad un TuiShou piu`marziale con una maggiore specializzazione in leggerezza, pesantezza, spostamenti, velocità e Fali (movimenti esplosivi); quello che i taoisti conoscono come “infiniti mutamenti energetici”.

Nel TuiShou il corpo, nonostante non perda mai l'attenzione su se stesso, anziché scegliere dove muoversi, è mosso in relazione ad una stimolazione esterna, il partner! Come l’acqua si adegua all’avversario che ne determina il destino. 
Ogni movimento nasce da un'idea del compagno o da un movimento di DanTian. Nel TuiShou è il corpo che si muove a seconda di ciò che conosce e non si usa la mente ma bensì la “non mente”, entrando in uno stato di attenzione suprema e meditazione.

Ricapitolando ci sono differenti tipi di TuiShou: per massaggiare gli organi, per scaricare la forza avversario a terra (quindi un lavoro terapeutico per stimolare ulteriormente i meridiani), per sciogliere la schiena, per divenire un tutt'uno con le forze esterne, per liberare la mente, per conoscersi, per condensare il DanTian e per imparare a difendersi.
Anche se molti praticanti puntano molto sul TuiShou marziale per la B.Y.T.C. il TuiShou marziale arriva solo dopo aver fatto un profondo studio sul TuiShou per costruire le forze, per il benessere e per connettere tutti i punti energetici e tutte le forze.
I passi e le mosse del TuiShou sono davvero tante e vanno studiate in relazione allo studio interno che si pratica col Qi gong per rendere le “risposte” naturali e non “pensate”, perché il corpo reagisce in base a ciò che conosce lasciando la mente sempre libera.

Per maggiori informazioni: www.yiquancenter.com

  • Facebook Classic
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now